Live Sicilia

VIALE STRASBURGO

Rapina con sequestro da Oviesse
arrestati tre malviventi


Articolo letto 4.349 volte

Rapina nel tardo pomeriggio di ieri nel noto negozio di abbigliamento. Una banda formata da tre malviventi armati di pistola ha minacciato clienti e impiegati per poi fuggire col bottino di 6500. La polizia ha fatto scattare le manette dopo un breve inseguimento nella zona di San Lorenzo.

VOTA
4/5
8 voti

oviesse, rapina, viale strasburgo
PALERMO - Si sarebbero presentati armati di pistola, minacciando clienti e cassieri dell'Oviesse di viale Strasburgo. Momenti di terrore nel tardo pomeriggio nel noto negozio, dove una banda composta da tre malviventi - come racconta chi era presente - ha seminato il panico per poi passare al setaccio le casse del piano terra. Sono entrati in azione con il volto coperto da uno scaldacollo e portato via seimila e cinquecento euro.

I rapinatori sono poi fuggiti a bordo di due auto e dato vita ad un rocambolesca inseguimento, visto che la polizia è stata immediatamente avvertita ed ha praticamente colto in flagrante la banda di rapinatori. In manette sono finiti Bernardo Nucatola, 32 anni, Luigi Maggi, 20 anni, e Umberto Manzella 23 anni, accusati di sequestro di persona a scopo di rapina aggravata. Me ntre Maggi e Manzella si sono allontanati, infatti, Nucatola, che aveva con sè il denaro, ha cercato rifugio nel seminterrato dell'ipermercato dopo avere preso in ostaggio il direttore. Raggiunto dai poliziotti, è stato convinto a gettare l'arma e a consegnarsi. I tre sono stati condotti in carcere. Gli altri due complici sono stati bloccati all'interno di un panificio dove avevano provato a mimetizzarsi tra i clienti.