Live Sicilia

Verso le politiche

Lombardo: "Accordo con il Pdl
praticamente chiuso"


Articolo letto 5.757 volte

L'ex governatore della Sicilia conferma l'accordo con il partito di Silvio Berlusconi ribadendo, tuttavia, che non si candiderà alle prossime Politiche "né alla Camera, né al Senato".

VOTA
1.9/5
31 voti

berlusconi, lombardo, mps, pdl, politiche, sicilia, Politica
CATANIA - Il Pds-Mpa di Raffaele Lombardo ha "praticamente chiuso con il Pdl". Lo conferma lo stesso ex governatore della Sicilia all'ANSA ribadendo che "non si candiderà" alle prossime politiche "né alla Camera, né al Senato". Secondo quanto si è appreso due giorni fa il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, avrebbe chiuso personalmente l'intesa e avrebbe chiesto all'ex presidente della Regione di candidarsi, ottenendo però un cortese ma fermo diniego. L'intesa è stata trattata a "livello nazionale", si limita ad affermare Lombardo, non entrando nei meriti dei contrasti e attacchi frontali avuti in tre anni di governo alla Regione Sicilia con il Pdl. L'ipotesi di un accordo con il Pd è tramontata per l'impossibilità di percorsi condivisi dopo la caduta del governo Lombardo in Sicilia. L'ipotesi è quella di creare una lista del Sud alla Camera, in cui convergano le esperienze politiche di governatori e sindaci del Mezzogiorno e Grande sud di Gianfranco Micciché. Al Senato il Partito dei siciliani-Movimento per le autonomie dovrebbe essere presente col proprio simbolo in Sicilia.