Live Sicilia

REGGIO EMILIA

Muore Prospero Gallinari


Articolo letto 3.531 volte
aldo moro, br, brigatista, ex, gallinari, prospero

Trovato morto nel garage della sua abitazione Prospero Gallinari ex brigatista rosso. Partecipò alla formazione del "gruppo dell'appartamento" e successivamente rimase coinvolto nell'omicidio Moro, di cui fu considerato l'esecutore materiale fino alla pubblicazione di un libro intervista in cui venne scagionato da Mario Moretti.

VOTA
0/5
0 voti

REGGIO EMILIA - Prospero Gallinari, l'ex terrorista affiliato alle brigate rosse, è stato ritrovato privo di vita nella rimessa di casa sua. Della classe 1951, Gallinari è probabilmente morto a causa di un malore. La polizia è intervenuta sul posto e sono in corso le verifiche e gli accertamenti sulle dinamiche della morte.

Prospero Gallinari brigatista e contestatore nel 1969 divenne membro del "gruppo dell'Appartamento" di Reggio Emilia con Alberto Franceschini, Tonino Paroli e ad altri esuli del Pci; che dopo il Convegno di Pecorile scelsero la lotta armata. Gallinari fu vittima di un ferimento durante l'arresto del 1979. Gallinari fu uno degli autori del rapimento di Aldo Moro e si parlò di lui come dell'esecutore materiale dell'omicidio. L'accusa, però si dissolse nel 1993 dopo la confessione di  Mario Moretti che lo scagionò attraverso un libro-intervista con Rossana Rossanda e Carla Mosca. In quegli anni l'ex brigatista uscì dal carcere per problemi cardiaci. Nel 2006 la casa editrice Bompiani pubblicò «Un contadino nella Metropoli», il libro di memorie di Gallinari.