Live Sicilia

era sfuggito alla cattura

Operazione Nikla, uno dei ricercati
si consegna in carcere


Articolo letto 14.048 volte

Si tratta di Giuseppe Cascino, palermitano di 29 anni che ieri era sfuggito alla cattura insieme ad altre due persone. Al Pagliarelli i carabinieri hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

VOTA
4.2/5
5 voti

arresto, carabinieri, carcere, operazione nikla, pagliarelli, palermo, Palermo
PALERMO - Era uno dei tre ricercati nell'ambito della maxi retata antidroga dei carabinieri, che ieri ha condotto all'arresto di ventidue persone tra Palermo, Partinico e Ragusa. Si tratta di Giuseppe Cascino, palermitano di 29 anni che ieri era sfuggito alla cattura insieme ad altre due persone, tra cui un algerino di trent'anni. E' proprio quest'ultimo, adesso, il corriere della droga a cui i carabinieri danno la caccia. Cascino si è invece presentato oggi in carcere, accompagnato dal poprio legale di fiducia.

Al Pagliarelli i carabinieri hanno dunque notificato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere: Cascino risulta infatti coinvolto nel vastissimo giro di spaccio venuto a galla grazie a un'inchiesta partita nel 2008, nel corso della quale sono emerse ramificazione dell'ampia rete di pusher, sia nel ragusano che nel Trapanese.