Live Sicilia

sanità

"Cervello", assolto l'ex dg
Era accusato di falso


Articolo letto 2.216 volte
assolto, azienda, cervello, corte d'appello, direttore, immordino, palermo, Palermo

La quarta sezione della corte d'appello di Palermo ha assolto l'ex direttore generale dell'azienda ospedaliera "Cervello", Liborio Immordino, che in primo grado era stato condannato a 8 mesi di reclusione per falso.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - La quarta sezione della corte d'appello di Palermo ha assolto l'ex direttore generale dell'azienda ospedaliera palermitana Cervello, Liborio Immordino, che in primo grado era stato condannato a 8 mesi di reclusione per falso. L'imputato, difeso dall'avvocato Franco Inzerillo, aveva rinunciato alla prescrizione del reato.

Secondo l'accusa, Immordino avrebbe attestato falsamente, in una nota inviata all'assessorato regionale alla Sanità, che un chirurgo del nosocomio aveva mentito nel denunciare di avere subito azioni di mobbing da parte della dirigenza dell'ospedale. Prosciolti, come in primo grado, anche i coimputati: Emanuele Balestrieri, primario del reparto di Chirurgia toracica del Cervello, Giuseppe Ferrara, direttore sanitario, e Renato Arnone, responsabile dell'ufficio legale del nosocomio, accusato di abuso d'ufficio e falso.