Live Sicilia

lo ha stabilito la cassazione

"Tuo marito ti tradisce"
Arriva la condanna per due sms


Articolo letto 3.601 volte
cassazione, condanna, corna, multa, palermo, sms, Palermo

Avvisare con un messaggio una persona cara dell'infedeltà del partner costituisce molestia. Lo stabilisce la Cassazione, che ha convalidato una multa di 400 euro a carico di una donna palermitana "rea" di aver mandato due sms alla cognata con i quali le riferiva dei tradimenti del marito.

VOTA
4/5
5 voti

PALERMO - Avvisare via sms una persona cara dell'infedeltà del partner costituisce molestia. Lo stabilisce la Cassazione, che ha convalidato una multa di 400 euro, oltre ad un risarcimento di 500 euro a cui vanno aggiunti 1500 euro per le spese processuali, a carico di una donna 48enne palermitana, Rosa C., "rea" di aver mandato due sms alla cognata, Antonella D. F., con i quali le riferiva dei ripetuti tradimenti del marito.

Questo il testo dei due messaggi incriminati: "E' giusto che tu lo sappia, Sergio da sempre ti fa le corna..." e "Tuo marito è un bel ragazzo e tu una befana, non ti resta che fare la cornuta contenta". La vicenda aveva portato ad una lite giudiziaria sfociata nella condanna per molestie inflitta a Rosa C. dal Tribunale di Palermo nel giugno del 2011, confermata dalla Cassazione perché i due messaggi "erano idonei a recare molestia e disturbo".