Live Sicilia

Trapani

Due rapine in un giorno,
scoperto dalle telecamere


Articolo letto 6.818 volte

Pietro Genovese, 24 anni, pregiudicato, è finito agli arresti domiciliari. Decisive le immagini dei circuiti di videosorveglianza.

VOTA
4.2/5
5 voti

rapine, sezione antirapine, trapani, Trapani, Cronaca
Pietro Genovese
TRAPANI - Ha tentato di rapinare due tabaccherie in un giorno, riuscendoci al secondo tentativo e portando via novemila euro, ma le telecamere di sorveglianza hanno registrato tutto e così la polizia lo ha arrestato. E' accaduto a Trapani e protagonista dell'episodio è Pietro Genovese, 24 anni, pregiudicato, che è finito ai domiciliari. Le accuse sono di tentata rapina aggravata, rapina consumata aggravata e porto illegale di arma da sparo in concorso.

Il 7 gennaio scorso Genovese, insieme con un complice ancora ricercato, è entrato in una tabaccheria di via Del legno, con il volto coperto da un passamontagna, mentre il titolare chiudeva il negozio. L'esercente, però, ha reagito spostando la pistola puntatagli contro e mettendo in fuga i due. Poco dopo, però, i due hanno ripetuto il tutto in un'altra tabaccheria, questa volta in piazza Cimitero, mettendo in atto le stesse modalità e portando via novemila euro dalla cassaforte.

Immediate le indagini della sezione Antirapina della polizia, che ha visionato i filmati delle telecamere installate nelle due attività commerciali, identificando Genovese grazie al fatto che durante la seconda rapina aveva sollevato il passamontagna che gli copriva il viso. Giunto in commissariato, il giovane ha ammesso il tutto.