Live Sicilia

BULGARIA

Fallito attentato contro
il leader del partito turco


Articolo letto 2.654 volte
attentato, bulgaria, dps, fallito, turco

Un uomo di venticinque anni ha tentato di uccidere il leader del movimento Turco di destra liberale in Bulgaria. Una volta salito sul podio da cui Ahmed Dogan stava facendo il suo discorso ai delegati del partito, la pistola non ha sparato. Secondo alcuni oppositori politici potrebbe essere stata una messa in scena.

VOTA
0/5
0 voti

SOFIA - A Sofia un fallito attentato contro Ahmed Dogan ha scosso la comunità turca del paese. Ahmed Dogan, leader del movimento per diritti e libertà, ha subito un fallito attentato durante la conferenza annuale del partito. Mentre Dogan stava facendo il suo discorso ai delegati, un uomo con precedenti penali, Oktay Enimehmedov di etnia turca, è salito sul palco ed ha puntato una pistola alla tempia dell'oratore. Ma l'arma non ha sparato il colpo e la reazione tempestiva del politico e delle sue guardie del corpo hanno evitato il peggio: secondo la polizia l'uomo aveva con se anche due coltelli.

A poche ore dal fallito attentato, il vicepresidente del Dps, Lyutvi Mestan, davanti alla stampa ha letto una dichiarazione in cui  ha definito il fatto una "mostruosa manifestazione politica dell'odio". Anton Kutev, deputato socialista, ha avanzato l'ipotesi che l'attentato a Dogan " sia stato una messa in scena i cui moventi andrebbero cercati nelle lotte intestine" in seno al Dps".