Live Sicilia

Messina

Arrestato ex commissario Ato
per la liquidazione non dovuta


Articolo letto 3.217 volte

Ai domiciliari Antonio Ruggeri. L'accusa è di peculato. Prima di dimettersi ha firmato il bonifico della sua liquidazione:136 mila euro, nonostante nel 2010 avesse rinunciato al compenso.

VOTA
5/5
6 voti

antonio ruggeri, ato, messina, Messina, Cronaca
Antonio Ruggeri
MESSINA- Arrestato e posto ai domiciliari dalla polizia l'ex commissario liquidatore dell'Ato3 di Messina, Antonio Ruggeri. Il provvedimento cautelare è stato firmato dal Gip Salvatore Mastroeni su richiesta del sostituto procuratore Liliana Todaro. L'accusa è di peculato. Prima di dimettersi, lo scorso 5 settembre, Ruggeri firmò - nonostante la rinuncia, nel 2010, al compenso perché contemporaneamente capo di gabinetto del sindaco Giuseppe Buzzanca (Pdl) - il bonifico della sua liquidazione: 136 mila euro. Il Gip ha ordinato così anche il sequestro preventivo del suo conto corrente, fino a un importo massimo di 110 mila euro, somma che però gli agenti della polizia giudiziaria non avrebbero trovato depositata in banca.