Live Sicilia

Sprechi

"Tre milioni per una mostra.
C'era la Gioconda?"


Articolo letto 4.799 volte

Crocetta ha annunciato interventi per evitare gli sprechi di denaro pubblico, ma anche per snellire le procedure per imprese e cittadini impantanati nella burocrazia. Poi, il presidente della Regione cita l'esempio di una mostra troppo costosa: "Nemmeno se avessero portato la Gioconda...".

VOTA
4.6/5
11 voti

crocetta, sprechi, Turismo
PALERMO - Se i dirigenti della Regione, di enti e società controllate, impegneranno fondi pubblici senza la dovuta copertura finanziaria saranno rimossi dai loro incarichi e non potranno ricoprire funzioni equipollenti per tre anni. E' quanto prevede una direttiva appena emanata dal governo. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Rosario Crocetta, nella conferenza stampa di ieri a Palazzo d'Orleans. Crocetta ha anche annunciato la creazione di un ufficio unico centrale alle dipendenze della Presidenza della Regione che si occuperà di tutte le autorizzazioni e i pareri richiesti da imprese e cittadini in Sicilia.

L'obiettivo è quello di accelerare e snellire le procedure dopo che il governo ha scoperto 3 mila pratiche bloccate da anni all'assessorato all'Ambiente e Territorio che è costato il posto a una novantina di dirigenti e funzionari che sono stati appena trasferiti ad altri incarichi. Dell'ufficio unico faranno parte dirigenti e funzionari di tutti gli assessorati. "Nello stesso giorno in cui l'ufficio darà trasmetterà le pratiche - ha detto Crocetta - ogni singolo assessorato dovrà rilasciare il parere".

Sono queste, insieme alle rotazioni di dirigenti e funzionari, le misure con le quali il governatore vuole migliorare il funzionamento della pubblica amministrazione. Anche per combattere sprechi di denaro pubblico. "Al Turismo un'azienda ha avuto tre milioni per una mostra – ha raccontato a mo' di esempio Crocetta -. Nemmeno se avessero portato la Gioconda...". “Ecco, questi sono gli sprechi e le anomalie che stiamo combattendo. E l'assessore Battiato è già al lavoro all'assessorato al Turismo per cambiare le cose", ha aggiunto Crocetta. Ai cronisti che gli hanno chiesto cosa replica a chi, come il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone, bacchetta Battiato per la sua assenza all'Assemblea regionale o in assessorato, Crocetta ha risposto: "Assenze? Non mi risulta che il governo sia assente, poi all'Ars può andare tranquillamente un altro assessore oppure il presidente della Regione. Ha ragione il professore Zichichi quando parla di 'presocratici' e del tempo: si può dedicare tanto tempo a qualcosa per non far nulla o fare peggio oppure utilizzare il tempo nel modo migliore, come sta facendo questo governo".