Live Sicilia

Polemiche sulla composizione delle liste

Fli, si autosospendono
i vertici trapanesi del partito


Articolo letto 4.170 volte
castelvetrano, dimissioni, fini, fli, marrocco, partito, trapani, Politica

Si tratta dell'ex capogruppo all'Ars e attuale componente dell'ufficio di presidenza nazionale Livio Marrocco, dell coordinatore provinciale e sindaco di Castelvetrano, Felice Errante, e di tutta la classe dirigente del movimento di Fini in provincia di Trapani.

VOTA
4.4/5
9 voti

PALERMO - L'ex capogruppo all'Ars e attuale componente dell'ufficio di presidenza nazionale di Fli Livio Marrocco, il coordinatore provinciale e sindaco di Castelvetrano, Felice Errante, e tutta la classe dirigente di Fli in provincia di Trapani si sono sospesi dalle cariche ricoperte nel partito. La decisione è stata comunicata ieri a Roma da Marrocco direttamente al presidente Gianfranco Fini, con un documento politico sottoscritto dai 62 esponenti di Fli trapanesi (consiglieri e assessori comunali, presidenti e componenti di Circoli, coordinatori cittadini e componenti del coordinamento provinciale e di quello regionale).

"Caro presidente, avevamo scelto Fli per costruire insieme a te quello che pensavamo dovesse essere l'opposto del Pdl, - si legge nella lettera -: purtroppo ora siamo costretti dall'evidenza dei fatti a manifestarti la grande delusione di una comunità". Poi si sottolineano i risultati elettorali conseguiti da Fli in provincia di Trapani alle amministrative e alle Regionali. "Tutto questo, tutti gli sforzi profusi e i risultati ottenuti, - conclude - sono stati però mortificati dal 'modus' con cui è stata composta la lista alla Camera dei Deputati in Sicilia occidentale, cioé in pieno stile Pdl, dando vita a una sorta di Porcellum del Porcellum contro il quale Fli a parole si é sempre battuto"