Live Sicilia

Scoperta maxi-evasione fiscale
Sequestro da 2,5 milioni a un big della gioielleria


Articolo letto 6.619 volte
evasione fiscale, finanza, Fiorentino Commendator Giuseppe, palermo, sequestro, sicilia

Un provvedimento d'urgenza della Guardia di finanza colpisce la Fiorentino Commendator Giuseppe srl, storica società palermitana leader nel commercio di oro, gioielli e pietre preziose. Dall'azienda di via Roma 325 dicono di essere pronti a chiarire tutto.

VOTA
2.1/5
7 voti

PALERMO - Un provvedimento della Guardia di finanza colpisce la Fiorentino Commendator Giuseppe srl, storica società palermitana leader nel commercio di oro, gioielli e pietre preziose. Sotto sequestro sono finite quote azionarie, quattro immobili e due milioni e mezzo di euro in contanti. Una cifra equivalente ai soldi che la società non avrebbe versato al Fisco. Secondo gli investigatori, sarebbe stata commessa una grossa evasione fiscale.

L'inchiesta del Nucleo di Polizia tributaria del Comando provinciale di Palermo è partita dalla verifica del mancato versamento delle imposte - circa 800 mila euro - relativa al 2008. Dai primi controlli sono emersi dubbi sulla totale gestione societaria. Ad esempio, la Fiorentino Commendator Giuseppe, che ha sede in via Roma 325, avrebbe indebitamente portato in deduzione costi per oltre 12 milioni di euro e omesso la dichiarazione di ricavi per oltre 2 milioni di euro. Da qui la denuncia del legale rappresentante della società. Il mancato pagamento delle imposte, secondo quando hanno ricostruito gli investigatori coordinati dal pubblico ministero Marco Verzera, riguarderebbe anche gli anni 2009 e 2010.

Dall'azienda fanno sapere di essere pronti a chiarire tutto. Lo faranno nelle prossime ore.