Live Sicilia

Senato

Sondaggio per Sky
Sicilia in bilico


Articolo letto 9.710 volte

Nella decisiva sfida per il Senato, la coalizione di Berlusconi avrebbe, secondo la rilevazione di Tecnè per Sky Tg24, solo mezzo punto di margine su quella di Bersani. Exploit dei grillini sopra il 21 per cento. Molto basso il dato della lista di Ingroia. Ma gli indecisi sono ancora tantissimi

VOTA
3.3/5
27 voti

politiche, senato, sicilia, sky, sondaggio, tecnè
PALERMO- La Sicilia sorride al centrodestra, anche se di pochissimo. Il sondaggio Tecnè per Sky Tg24, che ha preso in esame la situazione al Senato regione per regione, vede il centrosinistra in testa ovunque tranne che in Veneto, dove il vantaggio della coalizione di Silvio Berlusconi è maggiore, e appunto in Sicilia, dove invece il margine tra centrodestra e centrosinistra è minimo. Secondo il sondaggio per Sky, nell'Isola il centrodestra al momento totalizzerebbe il 28,1 per cento, contro il 27,6 del centrosinistra. Too close to call, direbbero gli americani: un margine di mezzo punto percentuale in un sondaggio lascia assolutamente aperto l'esito finale della sfida. Secondo il sondaggio Tecnè, sarebbe ottimo il dato del Movimento 5 Stelle, che in Sicilia (dove alle recenti regionali i “grillini” erano già stati primo partito) sarebbe al 21,1. La lista montiana è data dal sondaggio al 17,4, mentre Rivoluzione civile al 3,2, ben lontano da quell'otto per cento di cui ha parlato nei giorni scorsi il candidato premier Antonio Ingroia.

Sulla base del sondaggio, il centrodestra otterrebbe in Sicilia i 14 seggi del premio di maggioranza (decisivi, secondo Tecnè, per impedire al Pd di ottenere la maggioranza a Palazzo Madama, con la coalizione di bersanic he si fermerebbe a 157). Cinque seggi andrebbero al centrosinistra, tre al M5S e tre ai “montiani”. Va però segnalato che è molto vasta nell'Isola l'area “Incerti-Non voto”, che supera il 51 per cento, contro dati nettamente più bassi in altre regioni italiane (più alto è solo il dato della Calabria). Un ulteriore elemento per definire apertissima e quanto mai incerta la sfida elettorale nell'Isola.