Live Sicilia

Droga e armi

Guerra allo spaccio
Sette arresti nel Palermitano


Articolo letto 9.572 volte

Una serie di operazioni dei carabinieri che ha interessato le zone di Borgo Vecchio, Zen 2, via Mariano Stabile, Porta Montalto e Bagheria, ha fatto le scattare le manette per i pusher. Rinvenuta durante le perquisizioni anche una pistola.

VOTA
3.3/5
3 voti

antidroga, bagheria, blitz, borgo nuovo, borgo vecchio, carabinieri, droga, mariano stabile, montalto, zen, Cronaca
PALERMO - Sette persone sono state arrestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, nell'ambito di una serie di operazioni contro lo spaccio di stupefacenti. In particolare nell'abitazione di via Mariano Stabile di un pregiudicato, Gandolfo Corradino, di 32 anni, i militari hanno scoperto una cassaforte abilmente mimetizzata contenente una pistola Browning cal. 7,65, risultata rubata, riviste sulla coltivazione della "cannabis indica" nonché diversi grammi di hashish e marijuana, due bilancini di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento. Il pregiudicato è stato trasferito all'Ucciardone con l'accusa di detenzione abusiva di armi, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli altri arresti sono avvenuti nel quartiere Borgo Vecchio, dove i carabinieri hanno bloccato Raffaele Lo Nardo, 40 anni, trovato in possesso di un involucro di cellophane con 24 dosi di "eroina"; allo Zen 2, dove gli investigatori hanno sorpreso altri due pregiudicato che spacciavano, Vito Sferruggia, di 33 anni, e Roberto Mangione, di 20; nella zona di Porta Montalto, dove è stato fermato uno spacciatore nigeriano Bartholomew Nnandi Unogu, di 42 anni. Gli altri "pusher" sono stati arrestati a Bagheria: si tratta di Giovanni Viscuso, di 37 anni, e di I.A, di 19 anni.