Live Sicilia

IL PRESIDENTE CROCETTA

"Cas, una vergogna continua
Revocherò altri tre appalti"


Articolo letto 11.147 volte

Il governatore: "Il dirigente Frisone, dopo la revoca alla Ventura spa s'è inventato una procedura d'urgenza per affidare a tre ditte i compiti prima attribuiti alla società destinataria di un'informativa antimafia. Un nuovo e intollerabile spreco".

VOTA
3.2/5
12 voti

cas, crocetta, ditta, Ventura spa
PALERMO - "Con un provvedimento velocissimo il dottor Frisone, dirigente del Cas e responsabile unico dell'appalto di 8 milioni 130 mila euro da cui è stata espulsa la ditta Ventura Spa di Barcellona Pozzo di Gotto, ha pensato di risolvere in modo eccellente la 'continuazione' dello spreco". La denuncia è del presidente della Regione Rosario Crocetta, che prosegue la propria battaglia contro il Consorzio autostrade siciliano.

E nel mirino, è finito il direttore dell'ente, che "pur di dimostrare l'indispensabilità del servizio, - questa la ricostruzione di Crocetta - si è inventato un affidamento in somma urgenza per 90 giorni a tre ditte: la ditta Drago di Tusa, la ditta Isgrò di Barcellona Pozzo di Gotto e la ditta Buscemi, al costo di 15 mila euro per avere in cambio circa 5 furgoncini che in passato sono invece costati soltanto 3500 euro di affitto al mese, essendo gli stessi adoperati dal personale interno assunto per svolgere tale mansione. Ora - prosegue il governatore  - non solo il Cas non utilizza il personale in modo corretto, ma penalizza l'amministrazione di un costo terribile di spese. Anche se tali funzioni non potessero essere realizzate da personale interno, potrebbero essere gestite dal corpo forestale che ha a disposizione mezzi e uomini. Ho gia inviato lettera al Cas per revocare l'ennesima vergogna e informerò gli organi competenti del tentativo in atto di danno all'erario, che viene perpetrato all'interno di tale ente regionale". L'affondo del governatore rappresenta solo l'ultima puntata di una vera e propria "guerra" contro il Consorzio, considerato luogo dello spreco. Solo nelle ultime settimane, infatti, "l'ira" del governatore s'era già abbattuta contro tre società titolari di contratti con l'ente: la Tecnital, la Ventura spa e la Eurotel.