Live Sicilia

Il caso

Crocetta in Procura: "Turbativa d'asta
per una megafornitura ad una Asp"


Articolo letto 5.892 volte

“Abbiamo scoperto una situazione gravissima. La turbativa era ancora in corso. Nel giro di pochi giorni si sarebbe completato l'iter per una gara milionaria. Non potevamo perdere tempo e abbiamo deciso di denunciare tutto alla magistratura”, ha raccontato il governatore. Che parla anche di un dirigente minacciato con un coltello


asp, borsellino, crocetta, procura, Cronaca, Politica
PALERMO- “Abbiamo bloccato la turbativa di un'asta per una megafornitura di un'azienda sanitaria siciliana”. Il clamoroso annuncio arriva dal presidente della Regione Rosario Crocetta, appena uscito dal Palazzo di giustizia di Palermo in compagnia dell'assessore alla Sanità Lucia Borsellino. “Abbiamo scoperto una situazione gravissima. La turbativa era ancora in corso. Nel giro di pochi giorni si sarebbe completato l'iter per una gara milionaria. Non potevamo perdere tempo e abbiamo deciso di denunciare tutto alla magistratura”, ha detto Crocetta, che ha disertato la conferenza stampa indetta stamattina per recarsi dai magistrati. Il governatore aggiunge un particolare che rende ancora più inquietante la vicenda: “Ieri sera un dirigente dell'azienda sanitaria è stato bloccato e minacciato con un coltello. Gli hanno portato via alcuni documenti che testimoniavano la turbativa. È un fatto senza precedenti che non possiamo tollerare”, dice il governatore abbracciando l'assessore Borsellino. Si tratta dell'ennesima visita in procura del presidente Crocetta: “Non siamo noi a riscontrare troppe situazioni poco chiare ma sono stati coloro che ci hanno preceduto a non vedere nulla. Sia chiaro a tutti che la musica è cambiata”. Resta il giallo su quale sia l'Asp interessata alla gara. Crocetta si limita a dire che si tratta di una delle più grosse aziende sanitarie siciliane, “ma per evitare guai per i nostri dirigenti che sono al lavoro riteniamo opportuno non svelare quale sia”.