Live Sicilia

Arriva Muovity

Un social network palermitano
per la mobilità sostenibile

Mercoledì 06 Marzo 2013 - 16:39
Articolo letto 1.359 volte

SEGUI

Il portale "Mobilita Palermo" lancia il social network "Muovity" per promuovere il car pooling nel capoluogo e coinvolgere la cittadinanza nell'uso dell'auto condivisa. Per chi partecipa abbonamenti Amat e buoni per il carburante e per l'acquisto di biciclette. Ma anche app e giochi per vivere la città in modo sostenibile.

Condividi questo articolo

VOTA
5/5
3 voti
mobilità sostenibile, mobilitapalermo.it, muiovity, palermitano, social network, Palermo
la presentazione di Muovity
PALERMO – Incentivare l’uso del car pooling nella provincia di Palermo grazie a un social network incentrato sulla mobilità sostenibile. È questo l’obiettivo del progetto ‘Muovity’, presentato stamattina al consiglio della VI Circoscrizione da Antony Passalacqua e Andrea Baio, componenti dell’associazione ‘Mobilità Palermo’, che ormai da cinque anni tratta sull’omonimo portale tematiche legate a mobilità urbana, innovazione tecnologica, gestione dei rifiuti e cura del Centro Storico. ‘Muovity’ è risultato aggiudicatario del bando del Miur intitolato ‘Smart cities, communities and social innovation’, finanziato con fondi comunitari. Il bando ha messo a disposizione dell’associazione “800 mila euro, più un cofinanziamento di 200 mila euro stanziato direttamente da noi”, spiega Passalacqua.

“Con questo progetto ci spostiamo dal blog all’organizzazione di un servizio per i cittadini facendo un investimento diretto – dice Baio, che di ‘Mobilita Palermo’ è vicepresidente –. Speriamo di aggregare all’interno della community sempre più servizi e di allargarci, perché no, anche al resto della Sicilia. Abbiamo già preso contatti per ampliare il nostro network in ogni capoluogo. Lavorano al nostro fianco il consorzio Arca, incubatore di imprese dell’Università di Palermo, e l’associazione Next”.

Il car pooling si differenzia dal car sharing perché “mentre quest’ultimo è generalmente gestito dall’Amministrazione – continua Baio –, il car pooling è autogestito dagli automobilisti associati. Per invogliare i palermitani a iscriversi al servizio abbiamo predisposto un sistema di incentivi: più chilometri fai con l’auto condivisa, più possibilità hai di ottenere abbonamenti Amat e buoni per il carburante o per l’acquisto di biciclette”.


All’interno della community di ‘Muovity’ sarà inoltre possibile scaricare un app per cellulari in grado di monitorare costantemente i tempi di percorrenza degli autobus dell’Amat. In questo modo gli utenti potranno conoscere i tempi di attesa alle fermate.

Ci sarà anche un gioco in perfetto stile ‘The Sims’ attraverso il quale ciascun utente potrà stringere amicizia con i passeggeri con i quali si è trovato meglio: si potranno esprimere giudizi sulla pulizia dell’auto condivisa e sul rispetto della sicurezza al volante da parte degli altri automobilisti o manifestare i propri gradimenti sulla compagnia e sulla musica da ascoltare all’autoradio.

“Abbiamo già presentato l’iniziativa all’VIII Circoscrizione – conclude il vicepresidente – e anche l’assessore Giuffrè si è mostrato interessato. Intendiamo illustrarla in tutte le circoscrizioni e coinvolgere quanti più cittadini è possibile. Qui a Palermo la domanda di mobilità sostenibile e di trasporti efficienti e puliti è molto più alta di quanto si pensi”.
Ultima modifica: 06 Marzo 2013 ore 16:40



Segnala il commento