A far scattare la protesta è stato il blitz della polizia municipale proprio nella zona del porto martedì scorso: "Chiediamo all'amministrazione comunale l'immediata attuazione del regolamento che disciplina il settore", ha dichiarato il vicepresidente dell'associazione dei cocchieri di Palermo Giuseppe Urso.