Live Sicilia

Ars

Bilancio, allarme dei sindacati
“Buco superiore ai due miliardi”


Audizione in commissione per le forze sociali, che rilanciano l'allarme: “Trovare altri 240 milioni per il buco della formazione non sarà facile”, dice Giuseppe Citarrella (Cgil). E Nino Dina torna sul commenta il buco nella formazione: “C'è il piano ma mancano i soldi”.

VOTA
1/5
1 voto

ars, bilancio, dina, formazione, sindacati, Politica
PALERMO - “La situazione è complessa, e trovare altri 240 milioni di euro per il buco della formazione non sarà facile”. Dopo l'audizione in commissione Bilancio a parlare è Giuseppe Citarrella della Cgil. Non sorridono nemmeno le altre associazioni sindacali, che hanno espresso al presidente della seconda commissione Nino Dina le proprie preoccupazioni per la situazione economica in cui versa la Regione Sicilia. “E' importante incardinare un miglior utilizzo dei fondi europei - sottolinea Ester Vitale della Uil - per vari capitoli di spesa soprattutto per ambiente, uso produttivo dei rifiuti e green economy”. Ancora Citarrella sottolinea le difficoltà per quanto riguarda il bilancio.
“Siamo preoccupati del fatto che il buco sia di oltre due miliardi. Ne abbiamo già parlato con l'assessore, oltre che commissione”. Parla invece della “necessità di trovare strumenti che permettano di smobilizzare i crediti per la pubblica amministrazione” il direttore di Confindustria Sicilia Giovanni Catalano.

Nino Dina spiega che le audizioni sono utili ad “aprire un confronto con le forze sociali”, anche se solo da un punto di vista indicativo. “Non abbiamo parlato di cifre - precisa Filippo Virzì dell'Ugl -, ma è comunque stata l'occasione per presentare quelle che sono le nostre aspettative. E' fondamentale passare verso politiche attive improntate alla crescita secondo un atteggiamento programmatico”. Approccio simile quello di Ester Vitale, in rappresentanza della Uil: “Puntiamo all'innovazione tecnologica, l'uso dei fondi europei è un elemento chiave. Chiediamo poi al governo di puntare ad un accordo sul patto di stabilità, in modo che resti fuori la cifra per gli investimenti”.

A margine dei lavori della commissione Nino Dina torna a parlare dei fondi per l'Avviso 20 emerso nella giornata di ieri. “Si tratta di un problema serio: l'assessore ha presentato un piano triennale ma non ci sono i soldi. Albert dice che quella cifra tornerà sotto forma di fondi ministeriali? Non ne sappiamo niente”. Intanto martedì prossimo la commissione Bilancio e quella Affari istituzionali si riuniranno in seduta congiunta. “Abbiamo invitato l'assessore Scilabra ed il presidente Crocetta”, sottolinea Dina. In quella occasione potrebbe già esserci il via libera alla diretta streaming delle sedute.