Live Sicilia

livesicilia meteo

E' arrivato il maltempo
In drastico calo le temperature


clima, meteo, previsioni, sicilia, temperature, tempo

Piogge e vento stanno già colpendo il versante nord occidentale dell'isola, nel pomeriggio sono attesi forti temporali. Sui rilievi tornerà la neve a partire dai 1400 metri. E' solo l’inizio di una Settimana Santa all’insegna della variabilità con continui sbalzi termici e tempo incerto.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Inizio settimana con il maltempo in Sicilia. Prevista una nuvolosità estesa con rovesci e temporali sparsi, qualche parziale schiarita si presenterà sul versante meridionale dalla sera. I venti saranno moderati sud occidentali con rinforzi sulle aree tirreniche. Mari saranno molto mossi o agitati.

Quella di ieri è stata una domenica condizionata dal forte scirocco in tutta la Sicilia, con raffiche vicine ai 100km/h nelle zone tirreniche, come da previsione, dove le temperature si sono impennate su valori elevati grazie all’effetto favonio. Ma in generale ha fatto caldo su gran parte dell’isola, con temperature miti: +27°C ad Alcamo, +26°C a Palermo e Acquedolci, +25°C a Pantelleria e Trapani, +24°C a Termini Imerese, Vittoria e Capri Leone, +23°C a Gela, Bagheria, Calatafimi, Capo d’Orlando, Brolo e Cefalù, +22°C a Menfi e Ribera, +21°C a Barcellona Pozzo di Gotto, Linosa, Partanna, Agrigento e San Fratello.

Solo alcune località costiere o interne delle zone meridionali e joniche hanno mantenuto le loro massime su valori termici contenuti e ancora da considerare invernali, a causa dei forti venti provenienti dal mare con aria molto umida: +19°C a Licata, +18°C a Messina, +17°C a Catania, +16°C a Caltanissetta, Lentini, Carlentini e Giampilieri, +14°C ad Acireale e Sortino, +11°C a Enna. Nelle prossime ore la situazione cambierà drasticamente, come d'altronde si accennava in precedenza. Allo scirocco sta subentrando un fronte freddo proveniente da nord/ovest che si attiverà con forti venti di ponente e maestrale. Le temperature diminuiranno di diversi gradi e nel pomeriggio/sera di lunedì 25 marzo avremo forti temporali nelle zone tirreniche, con nubifragi, grandinate e tempeste di fulmini soprattutto nel messinese. Sui rilievi tornerà la neve dai 1.400/1.500 metri in sù. E sarà solo l’inizio di una Settimana Santa all’insegna della variabilità con continui sbalzi termici e tempo incerto.