Live Sicilia

BELGIO

Giocano alla roulette russa
Adolescente in fin di vita


adolescente, giochi, mortali, roulette, russa

Si è introdotto ad una festa di adolescenti dove non era stato invitato ed ha costretto un giovane di 17 anni a giocare alla roulette russa, riducendolo in fin di vita.

VOTA
2.5/5
2 voti

CHARLEROI - Si è introdotto ad una festa di adolescenti dove non era stato invitato ed ha costretto un giovane di 17 anni a giocare alla roulette russa, riducendolo in fin di vita. Secondo i medici infatti Jason Denies è in stato di morte cerebrale: ha un proiettile nel cranio ed un'emorragia cerebrale che gli comprime il cervello. L'episodio, avvenuto sabato sera a Charleroi, cittadina a sud di Bruxelles, ed è riportato stamani dalla stampa locale. Secondo i testimoni a sparare è stato Logan Berckmans, di 18 anni, arrivato alla festa non invitato e in stato di ebbrezza, trasformando l'atmosfera di gioia in una tragedia.

Il giovane, una vecchia conoscenza della polizia nonostante la giovane età, al magistrato intervenuto sul posto, ha detto che si è trattato di un incidente, e che il colpo è partito per errore. Sulla base del racconto dei presenti, l'esplosione del colpo non è stata la conseguenza di una lite. Berckmans avrebbe tirato fuori un'arma ed ha cominciato a giocare da solo alla roulette russa, rivolgendo poi l'arma contro Jason. Ha premuto il grilletto due volte e alla terza è partito un proiettile, colpendo la vittima in piena testa.