Live Sicilia

Amministrative

Ars, ddl su doppia preferenza
andrà in Aula il 3 aprile


Il ddl sulla legge elettorale per le amministrative torna in commissione e poi sarà affrontato a Sala d'Ercole nel bel mezzo della sessione di Bilancio

VOTA
5/5
1 voto

ars, doppia preferenza, Politica
Giovanni Ardizzone
PALERMO - Torna in commissione Affari istituzionali il disegno di legge sulla doppia preferenza di genere, già esistato dalla stessa commissione ieri sera. Come da regolamento, saranno riaperti i termini per gli emendamenti. Il testo poi arriverà in aula il 3 aprile, alle 16. E' quanto stabilito dalla conferenza dei capigruppo dell'Ars, presieduta da Giovanni Ardizzone, e alla quale ha preso parte il governatore Rosario Crocetta. L'Ars quindi aprirà una finestra legislativa nel corso della sessione di Bilancio.

"C'è l'accordo per aprire l'Aula subito dopo Pasqua, già il 3 aprile per approvare la legge elettorale per i comuni che, tra l'altro, conterrà la doppia preferenza di genere. Invero, la conferenza dei capigruppo ha dato mandato alla commissione Affari istituzionali, che riunirò dopodomani, di valutare anche eventuali sub emendamenti al testo già varato dalla stessa, con l'obiettivo di non escludere anche norme elettorali stricto sensu. Sappiamo ad esempio che da più parti si ragiona sulla doppia scheda per l'elezione distinta del sindaco e dei consiglieri". Lo afferma Marco Forzese, presidente della I commissione legislativa dell’Ars e deputato del gruppo “Democratici e riformisti per la Sicilia”, riconoscendo anche "la sensibilità della presidenza dell'Ars rispetto alla necessità di far riunire il parlamento riducendo la ferie pasquali a pochi giorni".