Live Sicilia

Mafia

Sciolto il Comune di Polizzi Generosa


La decisione del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri. La decisione arriva al termine di un'indagine cominciata nell'ottobre dell'anno scorso.

VOTA
4.9/5
14 voti

mafia, polizzi generosa, sciolto comune
ROMA - Il Consiglio comunale di Polizzi Generosa è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. Lo ha decisio il Consiglio dei ministri, su proposta del ministero dell'Interno, Anna Maria Cancellieri.

L'indagine ispettiva che ha portato allo scioglimento del Comune è cominciata nell'ottobre dell'anno scorso. L'ha disposta il prefetto di Palermo sulla scorta di alcune vicende amministrative che sono poi culminate con le dimissioni del sindaco Patrizio David, eletto nel 2008 in una lista civica di centro destra. Tre ispettori hanno controllato soprattutto l'attività dell'ufficio tecnico, individuato come snodo di interessi illeciti. Sullo sfondo dell'indagine c'è anche il caso del feudo di Verbumcaudo confiscato alla mafia e assegnato dopo una lunga trafila a una cooperativa di produzione e lavoro del gruppo di "Libera".

Per l'uso sociale del feudo, che era appartenuto al boss Michele Greco il "papa", si è a lungo battuto il sindacalista della Cgil Vincenzo Liarda ripetutamente minacciato dalla mafia. Dopo le dimissioni del sindaco il comune di Polizzi Generosa era stato incluso nell'elenco dei centri interessati alle amministrative di giugno. Ma in seguito allo scioglimento le elezioni saranno sospese. La normativa antimafia prevede una gestione commissariale di almeno un anno.