Live Sicilia

L'inchiesta della procura

Esami falsi all'università
Indagini verso la chiusura


Gli inquirenti hanno scoperto un caso di esami registrati nelle segreterie ma mai sostenuti dallo studente e un altro episodio che si riferisce invece a voti "gonfiati".

VOTA
3/5
2 voti

esami, falsi, indagine, palermo, truccati, università, Cronaca
PALERMO - Prosegue l'indagine della Procura di Palermo sugli esami fasulli all'università: il pm Amelia Luise si appresta chiudere le indagini per altri due casi. Ad essere coinvolti sono gli stessi funzionari amministrativi dell'ateneo (Paola Adriana Cardella, Rosalba Volpicelli, Ignazio Giulietto) che sono stati coinvolti nella prima dell'inchiesta, chiusa a giugno scorso, a carico di 24 persone tra dipendenti dell'ateneo e studenti. Gli inquirenti hanno scoperto un caso di esami registrati nelle segreterie ma mai sostenuti dallo studente e un altro episodio che si riferisce invece a voti "gonfiati". A casa di uno dei dipendenti dell'ateneo sono stati infatti trovati dei documenti in cui era presente il voto riportato dall'universitario e quello che sarebbe poi stato caricato negli archivi elettronici per sostituirlo.