La droga, nascosta da materiale di risulta, era in una proprietà in uso a Guglielmo Michele Magro, arrestato dalla polizia il 29 marzo scorso, assieme a due albanesi, tra Lentini e Scicli, perché trovati in possesso di 35 chili della stessa droga.