Sigilli a un patrimonio di circa 500mila euro riconducibile a Marcello Alberghina, ritenuto elemento di spessore della criminalità lentinese.