Live Sicilia

le manifestazioni

Studenti, disoccupati, sindacati
Sarà un venerdì di passione


Articolo letto 2.549 volte
corteo, manifestazione, manifestazione studentesca, sciopero, Palermo

Gli studenti universitari palermitani, assieme a precari, disoccupati e sindacati di base, saranno di nuovo in piazza domani (concentramento alle 9 a piazza Verdi) nel centro della città per partecipare al "Nisciti i picciuli day". Allo stesso orario, oltre un migliaio di edili della Cisl presidieranno piazza Indipendenza.

VOTA
1/5
2 voti

PALERMO - Gli studenti universitari palermitani, assieme a precari, disoccupati e sindacati di base, saranno di nuovo in piazza domani (concentramento alle 9 a piazza Verdi) nel centro della città per partecipare al "Nisciti i picciuli day", una grande manifestazione volta ad imporre, dal basso ed in maniera antagonista, la "questione" del reddito, all'agenda politica nazionale. "A quasi due mesi dalle elezioni - dicono gli studenti - ci troviamo di fatto in una situazione di stallo governativo, in cui le prospettive di cambiamento che alcuni vedevano in queste elezioni sono state prontamente disilluse. Viviamo oggi una situazione di estrema fragilità politica a cui le istituzioni sembrano non riuscire a fornire una risposta adeguata".

Oltre un migliaio di edili della Cisl scenderanno in piazza domani, venerdì 19 aprile per la mobilitazione straordinaria di protesta indetta dalla Filca Cisl Sicilia, insieme con la Cisl Sicilia. Il sindacato effettuerà, a partire dalle 9,30, un presidio davanti la sede della Presidenza della Regione siciliana a Palazzo d'Orleans "per lanciare un grido d'allarme sulla drammatica crisi che ha colpito il settore edile: dal 2008 al 2012 persi oltre 50 mila posti di lavoro, 6mila468 imprese hanno chiuso i battenti o sono fallite, monte salari dichiarato passato da 564.644.118,82 euro a 349.547.600,27 euro".