Live Sicilia

DOPO UNA SPARATORIA AL MIT

Boston, morto
sospetto attentatore


Articolo letto 1.207 volte

I due sospetti hanno ucciso un poliziotto in una sparatoria vicino al Mit e sono stati poi messi alle strette a Watertown: uno dei due è scappato, l'altro è morto. Durante lo scontro il tentativo di scagliare delle bombe-pentola contro i poliziotti.

VOTA
0/5
0 voti

arrestato, attentato, attentatore, boston, fuga, maratona di boston, mit, sospetti, sospetto, sparatoria
BOSTON (USA) - Uno dei due sospetti attentatori alla maratona di Boston sarebbe stato ucciso durante uno scontro con la polizia a Watertown: la notizia è diffusa dal Boston Globe e il dettaglio più significativo è che i due avevano delle bombe-pentola a pressione che hanno tentato di innescare e scagliare contro i poliziotti. L'altro sospetto è invece in fuga.

Alle 22 e 30 di sera una sparatoria fuori da un edificio del Mit aveva ucciso un poliziotto e fatto scattare l'allarme: l'azione si è spostata a Watertown, a 4 miglia dal centro di Boston, dove i due uomini sono stati messi alle strette. Il Mit è uno dei campus universitari più importanti d'America: l'Fbi sta facendo tutti i controlli del caso per assicurarsi che i due prima di essere intercettati non abbiano lasciato nessuna bomba nell'area. Adesso è caccia aperta al fuggitivo: guardia nazionale, polizia e Fbi hanno iniziato una massiccia caccia all'uomo.