Live Sicilia

MARTEDì E MERCOLEDì A PALERMO

Cisl Sicilia verso il congresso:
"Ecco le priorità contro la crisi"


Articolo letto 1.891 volte

Al San Paolo, in quello che alla Cisl definiscono “il congresso dell’identità e dell’orgoglio dell’appartenenza”, si confronteranno oltre 560 delegati che arriveranno a Palermo da ogni parte dell’Isola in rappresentanza dei 360 mila iscritti, 6.621 dei quali stranieri: nordafricani ma anche dell’est d’Europa e del lontano Oriente.

VOTA
5/5
1 voto

bernava, bonanni, cisl, Congresso, palermo, Economia
Maurizio Bernava, segretario generale regionale
PALERMO - Un’alleanza sociale da rilanciare, perché “senza partecipazione non c’è cambiamento”. È la parola d’ordine che la Cisl Sicilia metterà al centro del suo XI congresso regionale che si terrà la prossima settimana, martedì 23 e mercoledì 24, al San Paolo Palace di Palermo, in via Messina Marine 91. Annuncia Maurizio Bernava, segretario generale regionale: “Vogliamo ripartire dalla pressione sociale, dalla protesta e dalla proposta che l’1 marzo di un anno fa portò in piazza assieme, a Palermo, lavoratori e imprenditori siciliani”. L’intento è “offrire proposte e idee capaci di attraversare la crisi”. Perché “la recessione avanza, la Sicilia è a un passo dal default. E la politica da sola non ce la può fare”. “Servono strategie capaci di attrarre investimenti coniugando risanamento e lavoro produttivo”. Insomma, priorità per la Cisl è rimettere in moto l’economia della regione nella quale, sottolinea il sindacato, “l’anno scorso i consumi delle famiglie sono scesi del 4,1%, gli investimenti delle imprese del 12%”.

Tema del congresso è “Un sindacato nuovo. Partecipazione è cambiamento”. Sarà anche l’occasione per fare il punto sullo stato di salute dell’organizzazione che arriva all’appuntamento dopo ben 119 assemblee congressuali provinciali e di federazioni di categoria, e dopo un dibattito che ha impegnato qualcosa come 8.454 rappresentanti sindacali in tutta la regione. Cuore della due giorni sarà anche la “radicale riorganizzazione interna avviata dalla Cisl per costruire – si legge in una nota - un modello più adatto alle nuove sfide dell’economia e della società”. È nel congresso che questa ristrutturazione troverà “il proprio punto d’arrivo”, sottolinea Bernava.

Al San Paolo, in quello che alla Cisl definiscono “il congresso dell’identità e dell’orgoglio dell’appartenenza”, si confronteranno oltre 560 delegati che arriveranno a Palermo da ogni parte dell’Isola in rappresentanza dei 360 mila iscritti, 6.621 dei quali stranieri: nordafricani ma anche dell’est d’Europa e del lontano Oriente. “Saranno i delegati – rimarca il numero uno regionale - i protagonisti veri” della due giorni.

Martedì mattina Bernava aprirà i lavori con la sua relazione. Raffaele Bonanni, leader nazionale Cisl, il giorno successivo tirerà le conclusioni dopo le quali, una volta approvati i documenti congressuali, si procederà all’elezione del nuovo segretario e della nuova segreteria regionali Cisl.

Il congresso, al quale sono stati invitati i vertici istituzionali e delle forze economiche e sociali regionali, sarà anche visibile on line. Per la diretta streaming basterà cliccare sul link disponibile sul sito Cislsicilia.it. Aggiornamenti in tempo reale saranno forniti pure su Twitter (@CislSicilia) all’hashtag #cislchecambia e nella pagina Facebook della Cisl Sicilia.