Live Sicilia

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Pioggia di schede bianche
Attesa per quarto turno


Articolo letto 2.148 volte

Terzo nulla di fatto a Montecitorio: 465 schede bianche e 250 voti Rodotà. L'attesa per la quarta votazione cresce, sarà infatto sufficiente la maggioranza assoluta: Sel e Pd dovrebbero appoggiare Prodi, il M5S continua compatto su Rodotà. Ipotesi Cancellieri per il Pdl.

VOTA
5/5
1 voto

aula montecitorio, camera dei deputati, camere congiunte, diretta terzo turno quirinale 2013, presidente della repubblica, presidente della repubblica 2013, quirinale 2013, terzo turno, terzo turno quirinale 2013
ROMA - 465 schede bianche, 251 voti per Stefano Rodotà, 22 per Romano Prodi, 34 per Massimo d'Alema, 12 per Giorgio Napolitano, 9 per Anna Maria Cancellieri. Questi i numeri non ancora confermati della terza votazione per l'elezione del dodicesimo presidente della Repubblica: un altro nulla di fatto in attesa della quarta votazione, in cui il quorum non servirà più.

Pd e Pdl hanno infine votato scheda bianca, mentre il fronte Rodotà è compatto e così resterà anche per il quarto turno, secondo quanto affermano Beppe Grillo e i capogruppo a cinque stelle Vito Crimi e Roberta Lombardi che hanno assicurato che il giurista non si ritirerà neanche alla quarta votazione. La prossima votazione potrebbe sbloccare lo scenario: Sel dovrebbe appoggiare Prodi e il Pd di conseguenza dovrebbe attuare quanto deciso all'assemblea dei grandi elettori di stamattina.

E il Pdl intanto, dopo esser inciampato nel passo indietro del Partito democratico, potrebbe appoggiarsi sulla soluzione proposta dal premier Mario Monti e la sua Scelta civica: la candidatura di Anna Maria Cancellieri al Colle. Si attende dunque la quarta votazione questo pomeriggio, dove sarà utile solo la maggioranza assoluta.