Live Sicilia

Marsala

"Sequestrò la fidanzata"
Rinviato a giudizio


Articolo letto 1.101 volte

Nel novembre del 2008, a Mazara del Vallo, Giuseppe Calandrino - secondo l'accusa - avrebbe aggredito, picchiato e sequestrato, in una villetta al mare, l'allora fidanzata, appropriandosi del suo cellulare ed impedendole di chiedere aiuto.

VOTA
0/5
0 voti

rinvio a giudizio, sequestro, trapani, Trapani
MARSALA (TRAPANI) - Il gip Parrinello del tribunale di Marsala (Tp), su richiesta della Procura, ha rinviato a giudizio Giuseppe Calandrino, 39 anni, di Mazara del Vallo, per le ipotesi di reato di violenza privata, sequestro di persona e lesioni personali in danno dell'allora fidanzata: una agrigentina, R. L. G., di 41 anni. Nel novembre del 2008, a Mazara del Vallo, Calandrino - secondo l'accusa - avrebbe aggredito, picchiato e sequestrato, in una villetta al mare, l'allora fidanzata, appropriandosi del suo cellulare ed impedendole di chiedere aiuto. La donna, difesa dall'avvocato Arnaldo Faro, si è costituita parte civile. La prima udienza si terrà il 22 ottobre.

(Fonte ANSA)