Live Sicilia

IL CASO

Minacce a sindacalisti Amat
Cda presenta un esposto


Articolo letto 1.268 volte

Il consiglio d'amministrazione dell'Amat ha preannunciato la presentazione di un esposto all'Autorità Giudiziaria sugli ultimi fatti che hanno coinvolto l'azienda, in particolare sui diversi casi di minaccia aperta ai sindacalisti di Cisl e Cgil.

VOTA
0/5
0 voti

amat, cda, cigl, cisl, orlando, palermo, procura, sindacati, Palermo
PALERMO - I componenti del Consiglio di Amministrazione dell'Amat, l'azienda di trasporto pubblico urbano, nominati dal Sindaco Leoluca Orlando hanno preannunciato la presentazione di un esposto all'Autorità Giudiziaria sugli ultimi fatti che hanno coinvolto l'azienda, in particolare sulle situazioni di tensione nate dopo la sottoscrizione, con la maggioranza delle organizzazioni sindacali di un accordo che ha drasticamente cambiato il sistema di lavoro dell'officina dell'azienda. Nelle ultime settimane si sono verificati infatti diversi casi di minaccia aperta o implicita ai sindacalisti che hanno sottoscritto l'accordo (ad uno della Cisl ed uno della Cgil sono state tagliate le gomme delle rispettive auto) e ad un dirigente dell'azienda.

Si sono inoltre verificati diversi episodi di sabotaggio quali il furto delle chiavi di furgoni-officina, il taglio dei tubi dei compressori, il CdA ha inoltre preannunciato provvedimenti disciplinari che saranno assunti nei confronti di quanti opponessero resistenza all'applicazione del nuovo accordo. Il Sindaco si schiera decisamente a fianco del Consiglio di amministrazione.

"I lavoratori dell'Amat, tutti i lavoratori dell'Amat sono la nostra principale risorsa e non è possibile che posizioni di privilegio per pochi mortifichino la professionalità di molti, così come non è possibile che una azienda con un ruolo tanto strategico per la città, ricordiamo che presto sarà anche ente gestore dei Tram, continui come nell'ultimo decennio", sostiene Orlando.