Live Sicilia

BILANCIO

Pioggia di emendamenti
Molti da Pdl e M5S


Articolo letto 5.444 volte

Sono 1600 gli emendamenti a bilancio e finanziaria, che sono stati presentati entro questa mattina. La maggior parte vengono dal Movimento cinque stelle e dal Popolo della libertà.

VOTA
5/5
1 voto

bilancio, dina, finanziaria, m5s, pdl, regione
PALERMO – Sono 1600 gli emendamenti alla legge finanziaria ed al bilancio presentati entro i termini alla seconda commissione di Palazzo dei Normanni. La scadenza per la presentazione era fissata per le ore 10 di questa mattina. Una mole significativa, che nel dettaglio sono per metà al bilancio e per metà alla Finanziaria. Di questi ultimi ben quattrocento sono aggiuntivi, ovvero prevedono ulteriori voci di spesa. “Sono molti – ammette Nino Dina, presidente della commissione Bilancio – e forse si sconta l'assetto di inizio legislatura. Ci sono tanti deputati nuovi che propongono ulteriori spese, che mal si conciliano con la riduzione della spesa che in questo momento è prioritaria”. Il deputato dell'Udc, al lavoro anche oggi, però non si scompone: “L'obiettivo è quello di portare il testo a Sala d'Ercole il prima possibile, chiaramente dovremo vedere se gli emendamenti aggiuntivi di spesa sono compensati con un incremento delle entrate”.

Dei mille e seicento emendamenti sono 299 quelli provenienti dalle commissioni. Nel dettaglio diciotto vengono alla commissione Affari istituzionali presieduta dal democratico-riformista Marco Forzese, 82 dalla commissione Attività produttive presieduta dal democratico Bruno Marziano, 71 dalla commissione Ambiente presieduta dal grillino Giampiero Trizzino, 52 dalla commissione Cultura, formazione e lavora presieduta dal democratico-riformista Marcello Greco e sette dalla commissione per l'Esame delle attività europee del presidente pidiellino Francesco Cascio, fino a ieri sera a Roma come grande elettore. Il gruppo parlamentare che ha presentato più emendamenti invece è il Movimento cinque stelle con quattrocento proposte di modifica, seguito dal Popolo della libertà con trecento.

Nella giornata odierna gli uffici lavoreranno per verificare l'ammissibilità dei vari emendamenti, che potrebbero essere scremati in vista dell'esame di domani, quando alle 10 la commissione Bilancio inizierà ad esaminarli.