Live Sicilia

IL SINDACO

Orlando sul fallimento:
"Decisione inevitabile"


Articolo letto 1.347 volte

"La decisione del tribunale si è resa inevitabile a causa della gestione prima ordinaria e poi straordinaria degli ultimi dieci anni dell'Amia" Così il primo cittadino ha commentato la notizia del fallimento della ex municipalizzata.


PALERMO - Avuta notizia del fallimento dell'Amia il Sindaco ha espresso il proprio rammarico per una soluzione "divenuta ormai inevitabile a causa della gestione prima ordinaria e poi straordinaria degli ultimi dieci anni, rivelatesi del tutto inadeguate e sulle quali ho sollecitato più volte interventi di vigilanza e controllo da parte degli organi competenti."

"Mi sono già sentito con il Prefetto - prosegue Orlando - ed ho già chiesto di incontrare quanto prima la Curatela fallimentare, cui spetta, d'intesa con il Tribunale, di assumere le prossime decisioni. Al Prefetto ho già manifestato e alla Curatori fallimentari manifesterò ancora una volta la necessità che siano adottati tutti i provvedimenti urgenti ed indispensabili affinché alla città sia garantita la continuità della raccolta dei rifiuti. Allo stesso tempo - conclude Orlando - ho ribadito e ribadirò in modo chiaro che il Comune è pronto a fare tutto quanto necessario e di propria competenza per garantire i servizi di igiene ambientale e dare garanzie ai lavoratori dell'Amia."