Live Sicilia

AL POLICLINICO DI PALERMO

Un corso di make-up
per le pazienti chemioterapiche


Articolo letto 1.789 volte

Nella sala d'accoglienza del reparto di Oncologia si è tenuto il primo laboratorio di trucco per donne sottoposte a chemioterapia. L'obiettivo principale è quello di sostenere le pazienti in un momento così difficile della propria esistenza, curando l’aspetto fisico e restituendo loro un barlume di spensieratezza.

VOTA
3.4/5
5 voti

cancro, corso di make-up, giaccone, palermo, policlinico, Palermo
PALERMO –  Il primo corso di make-up per donne sottoposte a trattamenti chemioterapici. Imparare a prendersi cura di sè, restituire al corpo una parte di femminilità perduta nel corso della terapia, migliorare l'autostima e donare uno squarcio di serenità nel percorso quotidiano: sono questi gli obiettivi posti a capo dell'iniziativa “Insieme per...”, il progetto di umanizzazione messo a punto dall'azienda ospedaliera universitaria Policlinico “Paolo Giaccone”.

Nel corso della mattinata, i make-up artist hanno sottoposto le donne ad un corso particolare di bellezza, insegnando loro come tornare ad amare il proprio corpo, ritrovando quella voglia di vivere che può rappresentare un ulteriore stimolo nella lotta quotidiana contro la malattia. “Quando ad una donna viene diagnosticato un tumore non pensa solamente alla sofferenza a cui andrà incontro ma soprattutto rivolge la sua attenzione verso la trasformazione fisica che dovrà subire: il gonfiore, il pallore, la perdita dei capelli. E ciò modifica il loro essere donna – ha spiegato la psicologa, Rossella De Luca – Il progetto intrapreso parte dalla cura del corpo per far sì che le donne tornino a mirarsi allo specchio senza timore e con una ritrovata gioia”.

Il primo appuntamento di tanti, fanno sapere gli organizzatori del progetto. Gli incontri, infatti, avranno frequenza mensile, rivolti ad un gruppo di otto pazienti che saranno coccolate e guidate da una consulente di bellezza. Il laboratorio di trucco, in collaborazione con “Medicare Onlus” e con l'adesione di uno staff di esperti in materia di stile e look provenienti dalla parruccheria Scardina, si è svolto nella rinnovata sala di accoglienza dell'unità operativa di Oncologia medica diretta dal prof. Antonio Russo.

“Per le pazienti non è più un momento di stanchezza, di attesa, di ansia ma può essere anche un ritrovamento della loro giovinezza – ha dichiarato Clotilde Guarnaccia, responsabile dell'accoglienza nel reparto di Oncologia – vogliamo che tornino a provare rispetto verso se stesse, è come ritrovarsi bambine e provare per la prima volta i trucchi della mamma. Il desiderio del nostro progetto è quello di far rinnamorare le donne della propria immagine”.