Live Sicilia

LA DIREZIONE DEL PD

Bersani: "Confermo
le mie dimissioni"


Articolo letto 884 volte

Iniziata la riunione della direzione del Partito Democratico. Il primo a prendere la parole è stato l'ex segretario, che ha confermato le dimissioni. Subito dopo al microfono Dario Franceschini.

VOTA
0/5
0 voti

dario franceschini, dimissioni bersani, direzione del pd, matteo renzi, partito democratico, pd, pierluigi bersani, rosy bindi
ROMA - "Quando ci sono gli irresponsabili, la responsabilità è del responsabile, cioè io. E voi capite bene che con tutta la buona volontà, non posso accettare una cosa del genere". Con queste parole Pier Luigi Bersani ha confermato oggi alla direzione del Pd le sue dimissione, annunciate "dopo la bocciatura delle candidature di Marini e Prodi da parte dei franchi tiratori"-

"Siamo stati sull'orlo di una crisi gravissima e senza precedenti. Senza esitazioni confermo qui le mie dimissioni", ha detto sicuro Bersani, continuando: "Tocca a noi dire nelle prossime settimane per primi cosa si fa. Non abbiamo retto alla prima prova e rischiamo di non reggere di fronte al Paese". Il segretario dimissionario è stato chiaro e le sue parole sono state accolta da applausi.

Subito dopo l'intervento di Bersani, la parola è passata a Dario Franceschini che ha voluto sottolineare come il segretario dimissionario abbia per troppo tempo assunto "delle responsabilità non sue, a partire dai franchi tiratori". Franceschini ha parlato della contestazione di cui è stato oggetto: "Sono stato contestato in un ristorante non per essere un ladro, un buffone, ma per aver votato Napolitano. Io qui affermo che dobbiamo appoggiare il Presidente, per permettergli di creare un governo e dirgli "sì", non "ni".