Live Sicilia

Udc

D'Alia rilancia: "Grandi intese"
Polemica con Lupo


Articolo letto 4.434 volte

"Siamo in una fase politica dove c'e' la necessita' di un governo di larghe intese a Palermo come a Roma", dice il leader centrista. Ma Lupo frena. E tra i due è polemica


d'alia, sicilia, udc, Politica
Gianpiero D'Alia
PALERMO - "Sosteniamo la proposta di Maurizio Bernava per un grande accordo strategico in grado di salvare e rilanciare la Sicilia". Cosi il segretario siciliano dell'Udc e vice capogruppo vicario di Scelta civica alla Camera, Gianpiero D’Alia, accogliendo la proposta avanzata oggi dal segretario della Cisl Sicilia.  "Siamo in una fase politica dove c'e' la necessita' di un governo di larghe intese a Palermo come a Roma", aggiunge. "E' importante che le forze politiche siciliane trovino la piu’ ampia convergenza, cosi' da realizzare quei provvedimenti che possano tirarci fuori dal guado economico e sociale nel quale ci troviamo", conclude D'Alia, che aveva lanciato proprio in un'intervista a Livesicilia la proposta di larghe intese per la Sicilia.

Un invito, quello di D'Alia ad aprire la stagione delle grandi intese, che non convince il segretario del Pd Giuseppe Lupo, il quale, sentito dall'agenzia Agi, dice che non è necessario un allargamento della maggioranza. "Avremo tempo e modo di parlare diffusamente di larghe intese, ma penso che Lupo debba cominciare a camminare con i piedi per terra e non come Alice nel Paese delle meraviglie", ribatte D'Alia.

Una frase alla quale Lupo, parlando con Livesicilia, risponde così: "Visto che l'Udc è ridotta al lumicino, D'Alia forse preferisce occuparsi di favole anziché di politica. Io mi occupo di problemi concreti e in queste ore del bilancio della Regione". Lupo ribadisce il suo no alle larghe intese: "Semmai occorre tenere aperto il dialogo con le opposizioni, con tutte le opposizioni, nel rispetto dei ruoli tra maggiorana e opposizione".