Live Sicilia

l'ex pm di palermo

Ingroia, pronto il suo ufficio:
"Attendo il Tar per decidere"


Articolo letto 1.702 volte

Oggi i tecnici hanno completato l'allestimento dell'ufficio nel palazzo di Giustizia di Aosta, dove il pm è stato trasferito con un decreto ministeriale.

VOTA
0/5
0 voti

aosta, ingroia, pm, ufficio
AOSTA - E' tutto pronto alla procura della Repubblica di Aosta per accogliere il pm Antonio Ingroia, trasferito nel capoluogo valdostano con un decreto ministeriale - firmato dal ministro Paola Severino - che dispone la reimmissione in ruolo dell'ex procuratore aggiunto di Palermo. Oggi i tecnici hanno completato l'allestimento dell'ufficio, al piano rialzato del secondo piano del palazzo di Giustizia. All'esterno della stanza è stata piazzata la targa 'Sostituto procuratore della Repubblica dr. Antonio Ingroia'.

"Prima di prendere qualsiasi decisione attendo il Tar". E' quanto spiega l'ex procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, rispetto al trasferimento presso la Procura di Aosta che, in base al decreto del ministero della Giustizia, decorre dal 2 maggio. Il decreto segue alla decisione del trasferimento votata dal plenum del Csm l'11 aprile, contro la quale il magistrato ha annunciato ricorso al Tar. "Il ricorso - spiega Ingroia - non è ancora stato depositato. E' tutto in mano al mio legale, che lo depositerà in tempo utile. E chiederemo una decisione d'urgenza". Se il Tar accoglierà quest'istanza, quindi, potrebbe pronunciarsi anche il giorno stesso del deposito del ricorso con un decreto monocratico del giudice, che, se favorevole a Ingroia, sospenderebbe automaticamente il provvedimento del Csm, rendendolo inefficace fino al pronunciamento di merito dei giudici amministrativi, quando si avrà una decisione definitiva.