Live Sicilia

Messina

Gaffe della candidata grillina
"Politica autistica", polemiche


Articolo letto 7.275 volte

Scivolone della candidata sindaco del Movimento 5 Stelle. Maria Cristina Saija è stata aspramente critica per l’uso di un aggettivo, ritenuto improprio, riportato in un comunicato stampa. Poi ha corretto il tiro


amministrative, messina, movimento 5 stelle, Saija, Messina, Politica
Cristina Saija
MESSINA - Scivolone della candidata sindaco del Movimento 5 Stelle. Maria Cristina Saija è stata aspramente critica per l’uso di un aggettivo, ritenuto improprio, riportato in un comunicato stampa. La “grillina”, infatti, ha definito “autistica” la politica: tanto è bastato per innescare un vespaio di polemiche sollevate sul web dal genitore di un bimbo autistico. Filippo P., su Fb, scrive testualmente: “La candidata Maria Cristina Saija, potrebbe gentilmente eliminare (rettificando) quanto da lei affermato nel comunicato sul 25 aprile, circa la chiusura dei partiti che si comportano in modo autistico il riferimento ai soggetti portatori di questa disabilità che nulla hanno a che spartire con la politica.S e proprio volete interessarVi di autismo, fatelo interessandovi per i diritti che devono essere garantiti a queste persone (tanti bambini/e e tanti ragazzi/e o adulti/e)”.

Il commento ha indotto la candidata “grillina” ad aggiustare il tiro nella tarda serata diramando un nuovo comunicato stampa sulle celebrazioni del 25 aprile, nel quale non si fa più cenno all’autismo della politica. Ma non è bastato per mettere fine alla polemica che sta impazzando sul web.