Uno dei curatori fallimentari dell'Amia, Mario Serio, lancia dai microfoni di Livesicilia un appello al governo nazionale: "Intervenga come per Napoli nel 2008, da soli non ce la faremo. Chiediamo a tutti i politici palermitani di intervenire". La curatela intanto rassicura i sindacati sul mantenimento dei livelli occupazionali e dialoga col Comune per l'affitto del ramo d'azienda.