Live Sicilia

emergenza rifiuti

Il Comune lavora a un piano
per lo smaltimento dell'organico


Articolo letto 1.323 volte

Il Comune sta predisponendo un piano riguardante i rifiuti organici dei mercati e ha inoltre confermato che l’amministrazione comunale ha già attivato un biotrituratore e si appresta ad attivarne altri due.

VOTA
5/5
3 voti

comune, comune di Palermo, emergenza, emergenza rifiuti, palermo, rifiuti, smaltimento rifiuti, Palermo
L'assessore Giuseppe Barbera
PALERMO - L’assessore alla Vivibilità Giuseppe Barbera ha partecipato oggi alla riunione sulla situazione della discarica di Bellolampo che si è svolta presso gli uffici del Commissario per l’emergenza. L’assessore ha confermato gli interventi in corso e il contenuto della determina che i suoi Uffici, insieme a quelli dell’assessorato alle Attività Produttive, stanno predisponendo riguardante i rifiuti organici dei mercati ed ha inoltre confermato che l’amministrazione comunale ha già attivato un biotrituratore e ne sta attivando altri due.

Il Comune si è inoltre impegnato ad organizzare a regime la raccolta e lo smaltimento controllato dei rifiuti ingombranti e dei residui della potatura che saranno oggetto di un ulteriore provvedimento, confermando, altresì, di avere dato disposizione, al Coime e alle proprie aziende partecipate di mettere a disposizione della Curatela dell’Amia in esercizio provvisorio (responsabile della raccolta rifiuti, secondo il provvedimento adottato dal tribunale) tutti i mezzi speciali disponibili per la rimozione dei cumuli dando priorità agli interventi nelle aree limitrofe alle scuole, agli ospedali e alle case di cura.

Per quanto concerne la raccolta dei rifiuti ed il recupero dell'arretrato, il sindaco Leoluca Orlando ha confermato per domani mattina una riunione da lui convocata in qualità di Autorità Sanitaria alla quale parteciperanno Amia, Asp, Protezione Civile e lo stesso Commissario per l’emergenza. Nel corso di tale riunione il sindaco intende verificare lo stato dei lavori compiuti da Amia e assumere dall'Asp le informazioni utili per verificare se ricorrono le condizioni per l’adozione dei provvedimenti di competenza dell’autorità sanitaria, “a partire – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – dall’eventuale requisizione di tutti i mezzi necessari per la rimozione in tempi rapidissimi dei cumuli di rifiuti presenti in città. Una ipotesi che coinvolge sia i privati che, ovviamente, gli Enti pubblici".