Live Sicilia

martedì 30 aprile

I Sei Ottavi
di scena alla Vucciria


Articolo letto 2.846 volte

I SeiOttavi presentano in "prima" assoluta il loro nuovo spettacolo: musica, video e immagini sullo sfondo del più famoso mercato di Palermo.

VOTA
5/5
1 voto

palermo, sei ottavi, Zapping, Palermo
L'ensemble

Costituito nel 2005, il gruppo vocale I SeiOttavi si è imposto all’attenzione del pubblico italiano partecipando a nove puntate (su dodici complessive) della prima edizione del programma X-Factor, in onda su Rai Due. In seguito, l’ensemble ha ottenuto il Diploma d’Oro-Sezione Jazz e il Diploma d’Argento-Sezione Pop del Concorso Internazionale “Total Vokal” di Graz e ha preso parte al Solevoci Festival di Varese (2008), al Vivavoce Festival di Treviso (2010) e al Stimmakrobaten Festival di Olsberg (2011). Il repertorio dei SeiOttavi è costituito in gran parte da arrangiamenti firmati da Vincenzo Biondo e Massimo Sigillò Massara e basati, oltre che sulla polifonia, sulla riproduzione, con le sole voci, di effetti strumentali, rumori, suoni onomatopeici e mouth-drumming.

Nel corso della sua carriera, il gruppo ha realizzato vari spettacoli teatrali (Sette voci fra i secoli, 2005; Il muto canta a cappella, 2007; Around The World, 2008; Cinematica, 2009) e due album discografici (InOnda, 2007; Cinematica, 2010). Inoltre, ha preso parte al progetto di Lucina Lanzara Mons Regalis. L’opera del Duomo (pubblicato su cd e dvd dalla Casa Musicale Sonzogno) e alla prima rappresentazione in Sicilia dell’opera di Nino Rota Lo Scoiattolo in gamba (1959), su libretto di Eduardo De Filippo. A partire dal 2011, la direzione artistica dell’ensemble è stata assunta da Julie Kench, già soprano dei mitici Swingle Singers.

Lo spettacolo

In occcasione del loro debutto al Politeama Garibaldi, i SeiOttavi hanno ideato un nuovo spettacolo intitolato I SEI OTTAVI... ALL'OPERA. VUCCIRIA - OPERA VOCALE e che si avvale dei testi di Massimo Sigillò Massara e delle musiche e arrangiamenti del compositore Gaetano Randazzo.

Riguardo allo spettacolo, che prevede anche movimenti coreografici (ideati da Marika Riggio) e la proiezione di un video diretto da Michele Di Salle, l'autore Massimo Sigillò Massara ha dichiarato quanto segue: "I SeiOttavi all’Opera... Vucciria è uno spettacolo del tutto inedito e originale di teatro musicale eseguto a cappella. Il filo conduttore è offerto dalla suggestione di un mondo che affonda le sue radici nella tradizione italiana dell’Opera lirica, intesa non soltanto sotto l’aspetto musicale, ma anche come intreccio di musica, costumi, colori e di tutto ciò che incarna la 'farsa'. I SeiOttavi all’Opera... Vucciria è un’opera vocale surreale, che nasce intorno all’idea del mercato inteso come luogo di scambio di esperienze, luogo di avvenimenti, di espressione artistica in cui realtà molto diverse e spesso stridenti coesistono e vengo a stretto contatto... luogo in cui tutto è possibile, in cui tutto è 'vucciria'. I SeiOttavi sono protagonisti di un racconto in cui si mescolano realtà e fantasia, musica e immagini, attraverso la scomposizione e ricomposizione di frammenti sonori, sullo sfondo del più famoso mercato palermitano.In questo lavoro di costruzione della realtà, i SeiOttavi portano in scena un magico quadro della fastosa città di Palermo, rappresentata da suoni, colori, timbri e incrocio di culture".