Live Sicilia

PORTO DI PALERMO

Sequestro di prodotti cinesi
Fiamme gialle in azione


Articolo letto 3.641 volte
cinesi, guardia di finanza, palermo, porto, sequestro, Palermo
Il sequestro delle fiamme gialle al porto

Due diverse operazioni hanno portato al sequestro di 5.250 prodotti di provenienza cinese.

VOTA
2.3/5
3 voti

PALERMO - In due distinte operazioni di controllo sulle merci provenienti via nave da Napoli, le fiamme gialle hanno sequestrato 5.250 prodotti tra accessori di cosmetica e articoli per la casa, tutti di provenienza cinese.


Il primo controllo ha riguardato un autoveicolo, condotto da un cittadino italiano, a bordo del quale i finanzieri hanno rinvenuto un carico, apparentemente regolare, costituito da 430 confezioni contenenti, nel complesso, 5.160 pezzi fra pinzette per sopracciglia ed altri accessori per il trucco.

Il secondo controllo è stato effettuato all’interno di un magazzino di stoccaggio merci di una società di trasporti operante all’interno del porto di Palermo ed ha consentito di rinvenire altra merce di fabbricazione cinese consistente, per la precisione, in 90 bilance elettroniche, anch’esse prive delle istruzioni, indicazioni e destinazioni d’uso nonché delle avvertenze in lingua italiana in violazione alla normativa di settore.

I finanzieri hanno dunque proceduto al sequestro amministrativo dei beni emettendo delle sanzioni amministrative pecuniarie fino a un massimo di 30.000 euro.