Live Sicilia

VIALE REGIONE SICILIANA

Nuova rapina all'hotel Idea
E' la quarta negli alberghi della città


Articolo letto 1.520 volte
hotel astoria, hotel idea, hotel nh, palermo, rapina, rapine, rapine negli hotel, Palermo
Ancora una rapina all'hotel Idea

Da marzo ad oggi lievita il numero dei colpi messi a segno nella notte, negli hotel di Palermo. Intorno alle 4 è stato un rapinatore solitario a minacciare il portiere dell'ex motel Agip e a fuggire con 250 euro.

VOTA
5/5
1 voto
PALERMO - Nella notte tra il 2 ed il 3 aprile i malviventi erano riusciti a scappare con un bottino di quattromila euro. Stanotte, invece, un rapinatore solitario si è fatto consegnare 250 euro contenuti nel registratore di cassa. Nel mirino, per la seconda volta in un mese, finisce l'hotel idea di viale Regione Siciliana, ex motel Agip. Come nel primo caso, l'albergo è stato preso di mira intorno alle 4 di notte, quando nella struttura c'è più silenzio e quasi nessuno alla reception.

Il rapinatore, come ha accertato la polizia, ha agito impugnando un coltello: ha quindi minacciato il portiere costringendolo a consegnare l'incasso. Il malvivente, secondo quanto raccontato dalla vittima, indossava un casco da moto, mezzo con il quale ha presumibilmente raggiunto l'hotel. Il primo colpo, invece, era stato messo a segno da due uomini: con il volto travisato avevano costretto un dipendente ad aprire la cassaforte.

E, soltanto una settimana prima, ad essere preso d'assalto era stato l'ex Jolly hotel del Foro Italico: 3500 euro il bottino della rapina, durante la quale il malvivente ha indssato un casco integrale ed un passamontagna, per poi passare all'azione. Ma non finisce qui, perché i rapinatori a marzo, hanno agito anche in via Montepellegrino, all'interno del notissimo hotel Astoria Palace.

Un colpo velocissimo da parte di un altro rapinatore solitario che, con il volto coperto ha costretto anche stavolta il portiere, a consegnare tutti i soldi contenuti nella cassaforte. Sul nuovo colpo all'albergo Idea indaga la polizia, che esaminerà adesso, i filmati registrati dalle telecamere del circuito di videosorveglianza.