Live Sicilia

parla il prefetto postiglione

"Rifiuti a Bellolampo
per altri 65 giorni"


Articolo letto 2.352 volte
bellolampo, emergenza rifiuti, immondizia, lupo, palermo, postiglione, prefetto, rifiuti, rifiuti a palermo, Palermo
Il Prefetto di Palermo, Umberto Postiglione

Il Prefetto di Palermo, dopo un colloquio con il commissario straordinario per l'emergenza rifiuti Marco Lupo, fa il punto della situazione: "Si lavora per individuare le modalità di utilizzo della discarica di Bellolampo sino ai primi di luglio".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La discarica di Bellolampo attiva almeno sino ai primi giorni del mese di luglio. Il Prefetto di Palermo, Umberto Postiglione, fa il punto della situazione sul sito di conferimento dell'immondizia dopo un colloquio con il commissario straordinario per l'emergenza rifiuti Lupo: "Il commissario Lupo ha provveduto ad operare in due direzioni diverse. Per un verso ha cominciato ad individuare le modalità di utilizzo della discarica di Bellolampo, che, a suo parere, potranno consentirne l'uso per altri 65 giorni, e cioé fino ai primi di luglio".

"Il provvedimento - prosegue Postiglione - con cui il presidente della Regione Rosario Crocetta ha nominato il dirigente regionale del Dipartimento Acqua e Rifiuti, Marco Lupo, commissario straordinario per l' emergenza rifiuti nel territorio della provincia di Palermo, prevede anche la possibilità che lo stesso commissario subentri nella titolarità della contabilità speciale, presso la tesoreria della Stato, numero 5446/Palermo, che ha assistito gli interventi della precedente gestione commissariale dei rifiuti, scaduta il 31 dicembre 2012".

"Secondo quanto mi ha riferito il commissario straordinario, Marco Lupo - afferma il  Prefetto -, a cui sono stati conferiti poteri per eliminare i rifiuti, che si sono accumulati nelle strade di Palermo, stimati in 2.500 tonnellate, sono stati presi a nolo 10 autocompattatori e 4 pale meccaniche per il recupero. Il commissario conta di riportare la situazione alla normalità entro 5 giorni".

Secondo Postiglione, "un altro compito di rilievo che é stato attribuito a Lupo è quello di migliorare l'efficacia della raccolta differenziata, che consentirebbe la diminuzione dei rifiuti da trasferire a Bellolampo, sottraendo da essi i materiali riciclabili e consentendo una maggiore durata delle possibilità di conferimento nella sesta vasca in via di allestimento".

"Proponendosi - prosegue - nel frattempo l'obiettivo di anticipare i lavori per la conclusione della sesta vasca agli inizi di luglio, lo stesso commissario, forse, potrà raggiungere l'obiettivo di non interrompere l'utilizzo di Bellolampo per il deposito dei rifiuti della città di Palermo. Per altro verso, al fine di far fronte alle esigenze di deposito dei rifiuti accumulatisi in questi giorni, il commissario ha riattivato una stazione di trasferenza nella discarica di Bellolampo, che fungerà da area di sosta temporanea dei rifiuti raccolti nei prossimi 5 giorni, i quali, a conclusione della raccolta straordinaria, saranno trasferiti in altre discariche, per non compromettere le operazioni".

"E' quanto mai opportuno - conclude Postiglione - che a questo quadro di risposte efficaci, che il commissario Lupo ha impostato per affrontare l'emergenza, diano il loro contributo gli altri soggetti pubblici. E' pertanto da leggere in maniera positiva l'iniziativa del sindaco Orlando di convocare tutti i soggetti competenti al fine di garantire in questa fase delicata la migliore tutela della salute pubblica".