Due ragusani, denunciati, si spingevano ad aprire le bare alla ricerca di qualcosa di prezioso da rivendere: dovranno rispondere di ricettazione.