A causa dei tagli previsti dalla finanziaria regionale, denuncia l'Anci, i Comuni siciliani rischiano di non riuscire a garantire i servizi essenziali ai cittadini e di non poter pagare gli stipendi ai dipendenti. In cinque anni il fondo delle autonomie Locali è stato dimezzato.