I beni dei fratelli Giovanni e Salvatore Lo Cicero, del clan palermitano di Resuttana, passano allo Stato. Un tesoro da 27 milioni di euro tra terreni, case e imprese. C'è persino un aereo privato.