La polizia ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di Francesco Rico Giliberto e Giovanni Interlici.