Live Sicilia

L'INTERVISTA

Zamparini sulle parole di Miccoli:
"Anche per questo lascia Palermo"


falcone, frase, intercettazione, miccoli, palermo, palermo calcio, rescissione, zamparini, Palermo
Maurizio Zamparini e Fabrizio Miccoli

Il patron torna sulla vicenda che ha scosso l'ambiente rosanero: "Questi fatti poco limpidi hanno sicuramente indotto la società a non continuare l'avventura con lui".

VOTA
4/5
3 voti

PALERMO - "Ci sono rimasto molto male ma adesso è prematuro tirare conclusioni". Il presidente rosanero, Maurizio Zamparini, a LiveSicilia, commenta con amarezza le affermazioni e le ingiurie di Miccoli al giudice Giovanni Falcone.

"Sono frasi che fanno male - dice Zamparini - che ti feriscono il cuore. Miccoli indagato per estorsione? Non ci credo e non ci voglio credere. Fabrizio non farebbe una cosa del genere. A volte c'è tanto clamore per nulla, anche dal punto di vista mediatico. Ripeto che sono molto amareggiato per quello che ha detto Miccoli ma spero si risolva tutto nel minor tempo possibile per lui".

Ma Zamparini rivela che sulla decisione del club di non rinnovare il contratto a Miccoli, ha inciso tanto la vita "privata" del calciatore: "Non dico che non abbiamo rinnovato il contratto per gli ultimi episodi, ma come ben sappiamo, Miccoli in passato è stato protagonista di altri fatti che non hanno fatto piacere al Palermo. Anche questi fatti poco limpidi hanno sicuramente indotto la società a non continuare l'avventura con lui". Infine un messaggio per l'ex capitano rosanero: "Spero che possa trovare una squadra che gli voglia bene e gli possa dare tanto per aiutarlo ad uscire da questo triste momento per lui".